Servizio badanti

INFORMAZIONI GENERALI

L’assistenza domiciliare è stata definita

la possibilità di fornire presso il domicilio del paziente quei servizi e quegli strumenti che contribuiscono al mantenimento del massimo livello di benessere, salute e funzione.

Author's imageOrganizzazione Mondiale della Sanità

Soddisfiamo richieste di personale per l’assistenza a tempo pieno e part-time.
La nostra offerta prevede la possibilità di richiedere il personale anche per sole poche ore al giorno, per l’assistenza notturna, di accompagnamento verso luoghi di villeggiatura o di cura o per sostituzioni temporanee durante l’assenza per ferie o riposo. Il servizio comprende:

  • Intervento di un Tutor Familiare per il monitoraggio dell’assistenza, a domicilio o telefonico;
  • Sostituzione della persona nel caso non corrispondesse alle esigenze della famiglia;
  • Flessibilità di orari e giorni quando necessario;
  • Sostituzione del personale durante il periodo di ferie o malattia;
  • Oneri contributivi ed assicurazione del personale.

IL TUTOR FAMILIARE

Il “Tutor familiare” svolge un ruolo di coordinamento intermedio, previsto nel servizio di assistenza domiciliare, caratterizzato da un insieme di competenze nuove.

Il tutor referente per la Famiglia, effettua una consulenza domiciliare, incontrando nel proprio contesto gli anziani, i familiari e le assistenti.

  • raccoglie informazioni sull’anziano: capacità, abitudini, ambiente di vita, carattere e la relazione instaurata con l’assistente familiare;
  • informa ed orienta i familiari sulla rete dei servizi, suggerisce modalità assistenziali più appropriate, indica ausili e servizi di consulenza sull’abbattimento delle barriere architettoniche, offre aiuto al care giver segnalando eventuali percorsi di sostegno;
  • spiega, sia alla Famiglia che alla lavoratrice, l’importanza della formazione e della conoscenza della lingua italiana nello svolgimento del lavoro di assistenza, fornendo informazioni sui percorsi programmati.

Il tutor risulta quindi essere un esperto dell’assistenza domiciliare, a cui è richiesto di rapportarsi con persone e contesti familiari che possono presentare caratteristiche molto diverse tra di loro; il suo ruolo è finalizzato all’esigenza del “prendersi cura di chi cura”.

DETRAZIONE SPESE PER BADANTI
E’ riconosciuta una specifica detrazione del 19% delle spese sostenute per il servizio di BADANTI.
L’agevolazione si applica alle spese per un importo di € 2.100,00 per assistenza personale nei casi di non autosufficienza ed il reddito complessivo annuo di chi sostiene la spesa non deve superare € 40.000,00.
Art. 349 L. 311 del 30/12/2004; Legge Finanziaria 005; importo aggiornato dal comma 319 della Legge n. 296 del 27/12/2006; Legge finanziaria 2007″.

 

Posted in: